Recentemente l’Agenzia delle Entrate, con il Provvedimento n. 58793 del 2017, ha approvato il modello con il quale gli operatori dovranno trasmettere all’Amministrazione Finanziaria le informazioni relative alle liquidazioni IVA periodiche.

Il modello approvato conferma quanto era stato pubblicato nella bozza. Tale modello si compone di:

  • frontespizio;
  • quadro VP.

Si ricorda che sono obbligati alla presentazione di tale comunicazione tutti i soggetti passivi IVA anche se la liquidazione del periodo risulta a credito. Risultano esonerati i soggetti non obbligati alla presentazione della dichiarazione annuale IVA o all’effettuazione delle liquidazioni periodiche, salvo che nel corso dell’anno non vengano meno le condizioni di esonero.

FRONTESPIZIO
Nel frontespizio è necessario indicare:

  • l’anno d’imposta delle liquidazioni oggetto di comunicazione;
  • la partita IVA del contribuente;
  • la partita IVA della società controllante, se la comunicazione è presentata da parte di una società che ha adottato nel trimestre la liquidazione dell’ IVA di gruppo;
  • campo “ultimo mese”, dove deve essere indicato l’ultimo mese di controllo nel caso in cui siano venuti meno i requisiti per adottare la liquidazione IVA di gruppo;
  • campo “liquidazione del gruppo”. Tale campo deve essere barrato nel caso in cui la comunicazione si riferisca alla liquidazione IVA del gruppo;
  • i dati del “dichiarante” diverso dal contribuente che provvede alla sottoscrizione del modello;
  • l’impegno alla trasmissione telematica.

QUADRO VP
Il quadro VP deve essere compilato per ciascuna liquidazione periodica. È composto da alcuni righi (da VP1 a VP14) nei quali devono essere indicati:

  • il periodo di riferimento della liquidazione periodica;
  • i dati necessari per determinare l’IVA a credito o da versare per il periodo di riferimento.

Si tenga conto che i contribuenti mensili devono compilare tre moduli, uno per ognuno dei mesi interessati; i contribuenti trimestrali, invece, presentano soltanto un unico modulo.

TERMINI E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE
Il modello va presentato all’Agenzia delle Entrate esclusivamente per via telematica ed entro l’ultimo giorno del secondo mese successivo ad ogni trimestre con l’eccezione del secondo trimestre per il quale il termine di presentazione scade il 16 settembre di ogni anno.

Diana Pérez Corradini

Diana Pérez Corradini

Condividi l'articolo...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone